Per poter visualizzare tutti i contenuti è necessario avere la versione attuale di Adobe Flash Player.

Homepage Nota biografica Consigli di lettura Bibliografia L'argine dei silenzi Un anno senza pretese La spesa del giorno Qui non si arriva di passaggio Poesie scelte Lungo è stato il giorno Quell'aria Vicus felix Al fil źrudlà Hanno scritto Riconoscimenti 2012 2013 2014 2015 2016 2017 Cammino di Santiago Roncisvalle-Pamplona Pamplona-Iraque Iraque-Navarrete Navarrete- San Juan de Ortega San Juan de Ortega-Burgos Burgos-Carrion de los Condes Carrion de los Condes-Leon Leon-Astorga Astorga-Villafranca del Bierzo Villafranca del Bierzo-Portomarin Portomarin-Santiago Pieghevole 

Roncisvalle-Pamplona

A Roncisvalle inizia il nostro viaggio in bicicletta. Presso l'Oficina del Peregrino compiliamo un modulo e otteniamo il primo timbro (sello). La credenziale l'avevamo già richiesta alla Confreternita di San Jacopo di Compostela di Perugia, la riponiamo nella busta e la conserveremo con grande premura, poiché è l'unico documento che testimonierà il nostro cammino, ci consentirà di essere identificati e di ottenero la certificazione finale dalle competenti autorità ecclesiastiche compostellane. Siamo partiti da Roncisvalle (950 mt) intorno alle 14.30. Strada asfaltata (Carretera 135) in discesa poi la strada prende a salire fino all'Alto de Mezquiriz (922 mt). Sconto il primo errore: il pranzo. Purtroppo non basta sbagliare una volta, ho bisogno di ripetere l'errore e scendiamo per il sentiero. Presto si rivela poco adatto alla bicicletta, occorre scendere spesso di sella e procedere a piedi. Prima di Linzoain siamo ritornati sulla strada asfaltata da dove la strada riprende a salire. Tratto impegnativo e fatica accentuata dal sole cocente. La discesa verso Zubiri riporta refrigerio, la velocità mi dà sollievo. A Zubiri breve sosta al ponte de la Rabia, poi in lieve salita si riprende verso Larrasoana. Le borracce non bastano mai, a Larrasoana avevamo quasi finito la scorta dei liquidi, divido con Massimo quel che mi resta dell'acqua e al primo bar ci rendiamo conto che lungo il Camino al pellegrino non si fa sconto: una bottiglietta di acqua minerale da mezzo litro ben 2 €. Rinfrescati e avanti. Il tragitto fino a Pamplona è proseguito per la strada asfaltata. Ed alle 17.40 entriamo in Pamplona. E' domenica e le funzioni liturgiche ci impediscono di visitare gli interni. Come inizio avrei preferito qualcosaa di meglio, una giornata più fresca.

Alto de Erro

Alto de Erro

ZubiriPonte de la Rabia

Pamplona - Portale dellachiesa di san Saturnino

Roncisvalle-Pamplona



Edoardo Penoncini